La sedia impagliata del contadino di Cori conquista il mondo!

0
Sedie impagliate di Cori
Sedie impagliate di Cori

Natura morta con sedia impagliata è un’opera realizzata da Pablo Picasso nel 1912, espressione di un cubismo analitico, già opera matura dove Picasso esprime il suo genio andando nel profondo della prospettiva cubista. Ma quello che più ci appassiona per il nostro discorso non è l’arte del grande spagnolo ma la protagonista del quadro: la sedia impagliata.

L’arte dell’impagliare le sedie viene da molto lontano ed è una traccia costante in tutta la tradizione popolare italiana, sia meridionale che settentrionale, che dai casali e le piccole dimore di campagna ha invaso i palazzi cittadini.

Esistono diversi tipi di impagliatura delle sedie: quella che abbiamo visto almeno una volta nella vita è l’impagliatura a spicchi, fatta con il carice, vegetale dalle tantissime varietà (si parla addrittura di 2000 specie diverse), anche se i contadini in passato hanno usato qualsiasi materiale. Un altro molto comune ad esempio era la foglia di mais.

La seconda variante è quella a scacchi, anch’essa realizzata con materiale naturale e proveniente dalla Cina. La terza variante è la paglia di Vienna, usata per le famose sedie Thonet. Ebanista dal 1819, Michael Thonet sperimenta nuovi metodi per la produzione di mobili a livello industriale attraverso la tecnica della curvatura a caldo del legno multistrato. Due sono le tecniche utilizzate per produrle: quella tradizionale dove vi sono numerosi fori sul bordo della seduta e la paglia di Vienna viene essere passata filo-filo fino a completare la trama e quella in cui si applica l’intreccio precedentemente preparato fissandolo in una scanalatura sulla cornice della seduta che poi dovrà essere rifinita con un filo di midollino.

Anche famosi architetti  del calibro di Le Corbusier e Mies Van der Rohe hanno collaborato con l’azienda producendo nuovi modelli e rielaborando i vecchi.

Ma non di solo Thonet vive il mondo della sedia impagliata in quanto in Italia, e più specificatamente a Cori, nel Lazio, vi è una fiorente tradizione di sedie impagliate oggi per fortuna in ripresa grazie all’uso vintage di queste sedie in molti arredi contemporanei.

Grande tradizione e gusto senza fine, a Cori realizzano oggetti artigianali senza eguali nel mondo, capaci di dare un tocco di classe ad ogni casa. La sedia del contadino conquista il mondo.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO