Il Pizzo di Cantù e l’Arte del Merletto Italiano!

0
Pizzo di Cantù
La lavorazione del Merletto - Pizzo di Cantù

Sono molte le località nelle quali il merletto è una forma d’arte a tutti gli effetti. Lavorato dalle mani e dalla fantasia di ricamatrici capaci di tirare fuori dal passato una tradizione ormai secolare, Cantù, in Italia, è una dei riferimenti internazionali per questa forma di artigianato.
A Cantù, la lavorazione del merletto si afferma nel XVII secolo quando alcune monache ammaestrarono delle ragazze del popolo all’uso dei fuselli del tombolo. Le donne incominciarono a produrre pizzi barattandoli con generi di prima necessità. Da quel momento in poi nacquero le scuole di tombolo in tutta la cittadina e il Pizzo di Cantù divenne un prodotto di alta qualità conosciuto in Europa e non solo.
La lavorazione si basa sul cosiddetto tombolo, un cuscino cilindrico, dove è fissato un foglio perforato che riprende i disegni del pizzo. All’interno dei fori s’inseriscono le pille che fanno da guida per l’intreccio dei fili.
Oggi il merletto è di nuovo sulla bocca di tutti a Cantù ed anche le grandi case di moda lo usano per abbellire alcuni dei loro capi.

Commenta questo post

LASCIA UN COMMENTO